Glossari.it





indice glossari e dizionari
elenco acronimi sigle abbreviazioni
elenco lista aeroporti sigle iata
elenco ccTLDs Top Level Domains
Geographical Information System
glossario protezione civile
glossario urbanistica
museologia beni culturali
glossario fotografia digitale
glossario produzione video
glossario energia elettrica
glossario birra - champagne
glossario armi bianche e da taglio
glossario astrologia
glossario bonsai - giardinaggio
glossario libri e bibliofilia
glossario diamanti - orologi - perle
glossario pietre preziose gemme
glossario allergie - maternità
termini cardiologia cardiomiopatia
glossario odontoiatria
glossario psicologia psicanalisi
glossario glossario astronomia
glossario micologia e funghi
glossario vulcani e terremoti
glossario formazione corsi
armi da fuoco tiro sportivo
glossario vela navigazione
glossario antico egitto
glossario preistoria protostoria
automobili sicurezza stradale
glossario logistica trasporti
santi toscani - Tour, concerti e festival di musica dal vivo

 
vulcani italiani

 

 

123RF Royalty Free Photos

 

Glossari.it >> scienze naturali >> vulcanologia A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Glossario di vulcanologia e sismologia


A

Acqua iuvenile - Acqua di origine profonda disciolta nel magma.

Andesite - Roccia magmatica di colore bruno-nerastro o verdastro derivante dal raffreddamento di magmi con chimismo intermedio emessi prevalentemente durante attività vulcanica effusiva (colate e duomi). Componenti essenziali: plagioclasio e biotite; componenti accessori: quarzo, pirosseno e orneblenda.

Anomalia di gravità - Differenza fra il valore misurato e corretto dell'accelerazione di gravità e il valore teorico per lo stesso luogo.

Ash-cloud surge - Miscela a bassa densità di gas e prodotti piroclastici che si genera nella parte superiore di un flusso piroclastico denso. La frazione solida ha granulometria fine o molto fine e rappresenta le particelle più leggere che vengono trascinate dai gas all'esterno del flusso pircolastico denso.

B

Basalto - Roccia magmatica di colore scuro, fino a nero, derivante dal raffreddamento di colate di lave di chimismo basico (attività vulcanica effusiva). In superficie formano spesso estesi plateaux. Vaste colate basaltiche, emesse in corrispondenza delle dorsali medio-oceaniche, costituiscono i fondi oceanici. Componenti essenziali: plagioclasio e pirosseno; componenti accessori: magnetite, ematite, ilmenite, apatite, quarzo.

Base-surge - Meccanismo eruttivo esplosivo, generalmente innescato dal contatto fra magma e acqua esterna, che genera una miscela di vapore acqueo, gas e prodotti piroclastici di dimensioni molto varie. I base-surge si propagano a alta velocità con meccanismo da flusso.

Bombe vulcaniche - Materiale con dimensioni maggiori di 64 mm emesso allo stato fluido durante esplosioni vulcaniche. Se sono emessi allo stato solido si chiamano blocchi.

Breccia vulcanica - Deposito composto da materiali vulcanici di dimensioni eterogenee e con spigoli vivi. Si può formare durante le fasi di apertura di un condotto vulcanico, oppure durante le fasi di collasso calderico.

C

C14 - Isotopo radioattivo del carbonio. La misura dell'abbondanza di tale isotopo nei legni carbonizzati inglobati in depositi vulcanici o nei materiali organici contenuti nei suoli permette la datazione di eruzioni avvenute fino a 40000 anni fa.

Caldera - Depressione a contorno circolare formatasi per il crollo della superficie terrestre in corrispondenza di una camera magmatica parzialmente svuotata da una grossa eruzione.

Camera magmatica - Zona al di sotto della superficie terrestre dove si ha un accumulo di magma per tempi anche relativamente lunghi.

Cenere vulcanica - Prodotto piroclastico con dimensioni inferiori ai 2 mm.

Classazione - Processo di selezione dei granuli in funzione della loro dimensione, forma e peso specifico ad opera degli agenti di trasporto e dei meccanismi di sedimentazione.

Colata di fango (Lahar) - Flusso di materiale vulcanico accumulato sui pendii di un vulcano e mobilizzato dall'acqua. Generalmente si verifica durante e dopo eruzioni esplosive per il sopraggiungere di piogge oppure per l'alta percentuale di vapor acqueo emesso durante l'eruzione.

Colonna eruttiva sostenuta (pliniana) - Miscela di gas e materiale piroclastico che si eleva dal cratere per vari chilometri durante le eruzioni esplosive. Nella parte basale si ha un getto turbolento della miscela che si mescola con l'aria atmosferica. Nella parte intermedia la miscela, più leggera dell'atmosfera, si eleva con moto convettivo per effetto del galleggiamento. Nella parte sommitale, dove la densità della miscela è uguale a quella dell'atmosfera, si ha un'espansione laterale a forma di ombrello.

Cono di scorie - Rilievo vulcanico formato dall'accumulo di scorie eruttate nel corso di fasi di attività stromboliana.

Cratere - Depressione imbutiforme della sommità di un vulcano formatasi per esplosione o limitati collassi del condotto di alimentazione.

D

Depositi da caduta - Accumulo di prodotti piroclastici lanciati direttamente dal cratere (balistici) o ricaduti da una colonna eruttiva sostenuta. Mantellano con strati di spessore uniforme la superficie topografica e i piroclasti sono generalmente ben classati
[vedi "classazione"] e a spigoli vivi.

Depositi da flusso - Prodotti sedimentati da nubi eruttive che fluiscono rasenti il terreno (flussi piroclastici e surge). I depositi dei flussi piroclastici contengono clasti di dimensioni molto diverse e hanno gli spessori maggiori nei fondovalle e nei punti in cui il flusso è stato arginato o fermato. I depositi da surge sono composti prevalentemente da piroclasti di piccole dimensioni. Tendono a accumularsi nelle depressioni ma, derivando da una nube espansa e turbolenta che è in grado di superare anche ostacoli, si possono trovare anche sopra i rilievi. I depositi da flusso sono caratterizzati dalla presenza di clasti a spigoli arrotondati per effetto dell'abrasione durante lo scorrimento.

Depositi piroclastici - Depositi di materiale vulcanico emesso durante le eruzioni esplosive.

Dicco - Corpo roccioso, generalmente con andamento subverticale o obliquo, formatosi per il raffreddamento di magma in un condotto di alimentazione o in una frattura. Vasti sistemi di dicchi antichi sono posti in evidenza dai processi di erosione. Quando il magma si intrude fra corpi di rocce sedimentarie, si forma un dicco se gli strati sedimentari vengono attraversati in senso verticale o un filone-strato, se l'intrusione segue l'andamento della stratificazione del corpo sedimentario.

Differenziazione magmatica - Processo di trasformazione di un magma in un altro a differente composizione. Avviene in profondità per la cristallizzazione di successive fasi minerali dovuta al variare delle condizioni di temperatura e pressione del magma.

Duomo di lava - Accumulo sulla superficie terrestre di lava viscosa, per temperatura o per chimismo, che non riesce a scorrere e a formare una colata. Un duomo può formarsi sia per la sovrapposizione di varie colate, sia per l'estrusione di un unico blocco di lava parzialmente raffreddata (spina). La geometria dei duomi è quasi verticale nella parte superiore, mentre la base ha un pendio più dolce per il detrito di blocchi lavici (talus) che rotolano verso il basso. Se la lava non riesce ad arrivare in superficie, ma si ferma a bassa profondità gonfiando il suolo, la struttura si chiama cripto-duomo.

E

Eruzione - Emissione di magma alla superficie terrestre. Le eruzioni sono classificate in base alla portata e al volume di magma emesso e al grado di esplosività.

Eruzione effusiva - Eruzione durante la quale il magma viene emesso prevalentemente sotto forma di colate di lava.

Eruzione freatica - Esplosione vulcanica durante la quale avviene una violenta espulsione di vapor acqueo e rocce frantumate. E' causata dal surriscaldamento di acque sotterranee venute a contatto con rocce calde. Il magma non prende parte diretta all'eruzione.

Eruzione freato-magmatica (idro-magmatica) - Esplosione vulcanica causata dal contatto diretto di acque sotterranee con il magma. Dalle eruzioni freato-magmatiche si formano spesso base-surge.

Eruzione pliniana - Violenta eruzione esplosiva durante la quale si forma una colonna sostenuta, composta da cenere e pomici, alta decine di chilometri.

Eruzione stromboliana - Eruzione caratterizzata da esplosioni discrete, di piccola energia, con lancio di ceneri e scorie.

Eruzione vulcaniana - Eruzione caratterizzata da esplosioni a intervalli irregolari che distruggono parte dell'edificio vulcanico.

F

Faglia - Frattura lungo la quale avviene la dislocazione di due blocchi di roccia.

Faglia antitetica - Faglia secondaria con andamento opposto a quella principale.

Faglia listrica - Faglia profonda con superficie curva.

Faglia sintetica - Faglia secondaria con andamento simile a quello della faglia principale.

Faglia trascorrente - Faglia in cui prevale lo scorrimento orizzontale di un blocco rispetto all'altro.

Falesia - Scarpata formatasi per l'azione erosiva delle onde del mare sulla roccia.

Flusso piroclastico - Miscela eruttiva composta da materiale piroclastico a granulometria eterogenea e gas, a alta concentrazione di solidi. Può generarsi quando la miscela eruttiva è troppo densa per formare una colonna pliniana e collassa, oppure per sovrapressioni alla bocca eruttiva.

Fontane di lava - Getti verticali di magma che si elevano dal cratere per centinaia o anche migliaia di metri durante le eruzioni effusive. Si formano per effetto della pressione dei gas magmatici nel condotto.

Fumarole - Vapor d'acqua e altri gas vulcanici, spesso a elevata temperatura, emessi lungo fratture della superficie terrestre. L'attività fumarolica può persistere anche per tempi molto lunghi dopo l'attività vulcanica e le sue variazioni costituiscono utili indizi per il controllo di apparati quiescienti.

G

Glaciazione - Periodo di tempo durante il quale la temperatura del globo era più bassa di alcuni gradi rispetto al presente. Durante tali periodi si è avuta un'espansione delle calotte glaciali e una conseguente diminuzione del livello del mare.

Gradazione - Variazioni granulometriche all'interno di un deposito. Le gradazioni più comuni sono quella diretta (le dimensioni dei clasti diminuiscono verso l'alto) e quella inversa (le dimensioni dei clasti aumentano verso l'alto). La gradazione può avvenire anche in base alla differente densità dei clasti (gradazione per densità).

Ground-surge - Parte basale di alcuni depositi da flusso piroclastico, costituita da uno strato di materiale denso e pesante che si ritiene sedimentato da una miscela eruttiva molto ricca in gas che si sviluppa nella parte anteriore (testa) del flusso piroclastico.

I

Ignimbrite - Termine generico che indica grossi depositi ricchi in ceneri e pomici prodotti da flussi piroclastici che si formano nel corso di violente eruzioni esplosive.

L

Lahar – [vedi "colata di fango"]

Lapilli - Piroclasti con diametro compreso fra i 64 e 2 mm.

Lava - Quando il magma raggiunge la superficie terrestre e viene emesso all'esterno sotto forma di colata, prende il nome di lava. In genere le colate si formano da magmi poco ricchi in silice e in gas e scorrono sulla superficie terrestre per effetto della gravità. Nelle colate sottomarine che avvengono lungo le dorsali oceaniche, la lava viene raffreddata dall'acqua e si formano strutture rotondeggianti, dette lave a cuscino o pillow lava.

M

Magma - Roccia fusa sotto la superficie terrestre con temperature fra i 900 e i 1250° C.

Magnitudo - Espressione numerica della quantità di energia rilasciata da un terremoto. Si determina misurando la durata o l'ampiezza della traccia sismica su un sismografo standard. La scala Richter delle magnitudo è tale che per ogni grado di magnitudo l'energia varia di 30 volte.

Mofete - Termine col quale si indicano emanazioni gassose spesso ricche in anidride carbonica.

N

Nube ardente - Massa di prodotti piroclastici, in parte ancora allo stato fuso e in sospensione entro gas vulcanici, a altissima temperatura, che si propaga lungo i fianchi del vulcano ad alta velocità. Il termine è attualmente in disuso, sostituito dai termini flussi piroclastici o surge, a seconda della densità della miscela eruttiva.

O

Onda sismica - Onda elastica che si propaga entro la terra, provocata da un terremoto o da un'esplosione; si distinguono le onde di compressione e rarefazione (P), le onde trasversali (S), e le onde superficiali.

Ossidiana - Vetro vulcanico di colore nero a frattura concoide che si forma per il rapido raffreddamento di un magma viscoso.

P


Paleosuolo - Suolo vegetale ricoperto dai prodotti di una eruzione vulcanica. Le datazioni con il metodo del C14 dei paleosuoli danno il limite inferiore di età dell'eruzione che ha ricoperto il suolo.

Parossismo eruttivo - Fase in cui l'eruzione raggiunge il massimo della sua energia.

Piattaforme carbonatiche - Rocce sedimentarie calcaree derivanti dall'accumulo di sedimenti e da biocostruzioni (es. i coralli) avvenuti in ambiente di mare relativamente basso e in zone vicine ai bordi continentali.

Piroclasti - Prodotti vulcanici emessi durante le eruzioni esplosive.

Piroclastiti (tefra) - Rocce formate da depositi piroclastici consolidati. Quando i materiali sono incoerenti sono dette tefra.

Pisoliti vulcaniche - Particelle sferiche formate dalla coesione di ceneri intorno a un nucleo per la presenza di umidità. Generalmente sono di dimensioni millimetriche.

Pomice - Prodotto piroclastico vetroso e bolloso di colore bianco o grigio. Si forma da magmi ricchi in silice e gas.

S

Serie di cristallizzazione - Sequenza secondo la quale si formano i minerali nel corso della solidificazione di un magma. All'abbassarsi della temperatura si formano le prime fasi solide che tendono a adeguare la propria composizione con quella del liquido (serie continua) o a reagire con esso (serie discontinua) dando nuove specie minerali.

Scala Mercalli - Scala di misurazione dell'intensità di un terremoto basata sui danni che esso provoca a abitazioni, strutture e altre opere civili e persone.

Sciame sismico - Successione di terremoti che avvengono in breve tempo senza seguire alcuna legge nota di rilascio di energia sismica. Sono caratteristici delle aree vulcaniche e non vanno confusi con la successione terremoto principale-terremoti secondari che si osserva in occasione di grandi terremoti tettonici.

Scoria - Prodotto piroclastico vetroso, bolloso e di colore scuro (rossastro o nero). Rispetto alle pomici derivano, in genere, da magmi meno acidi e sono più dense.

Serpentinite - Roccia metamorfica derivata dalla ricristallizzazione in ambiente ricco d'acqua di rocce ultra-basiche.

Sismografo - Strumento che registra i movimenti rapidi della superficie terrestre provocati dalla propagazione di onde sismiche.

Strato - Parte di un deposito con caratteristiche diverse dal materiale sopra e sottostante. Gli strati molto sottili sono detti laminazioni. Gli strati possono avere strutture interne (gradazioni, laminazioni, ecc.) oppure essere massivi, cioe' privi di strutture.

Strato-vulcano - Apparato vulcanico formato dalla sovrapposizione alternata di colate di lava e prodotti piroclastici. L'inclinazione dei fianchi può essere anche dell'ordine dei 30°.

Surge - Miscela eruttiva a bassa densità e alta temperatura, composta da vapor acqueo, gas e prodotti piroclastici prevalentemente fini (da ceneri a lapilli) che si propaga come un flusso a velocità elevata. I surge possono essere associati a un flusso piroclastico (ash-cloud surge e ground surge) o derivare da un fenomeno eruttivo primario (base surge) per effetto di interazione fra acqua e magma.

T

Terremoto - Vibrazione della terra causata dalla rapida liberazione di energia elastica. Avviene quando le rocce sottoposte a sforzo raggiungono il limite di rottura e si fratturano.

Tettonica - Branca della geologia che studia l'architettura della parte superiore della crosta terrestre, nonché l'insieme dei caratteri strutturali e deformazionali di una regione e le loro interazioni.

Trachite - Roccia vulcanica di colore chiaro o verdognolo derivante dal raffreddamento di lave a chimismo intermedio, ricche in alcali (sodio-potassio).

Tremore armonico - Continua oscillazione del suolo usualmente connessa con movimenti di magma nel sottosuolo.

Tufo - Termine generico che indica qualsiasi deposito di materiale piroclastico consolidato e non rimaneggiato.

V

Viscosità
- Parametro che indica la relativa possibilità di flusso di un fluido.

Vulcano estinto - Vulcano che non erutta da lungo tempo (>10.000-100.000 anni) e la cui probabilità di ritornare in attività è molto bassa.

Vulcano quiescente - Vulcano non attivo, ma del quale si conoscono eruzioni in tempi storici o per lo meno negli ultimi 10.000 anni e per cui non è esclusa la possibilità di ritornare in attività.

Vulcano a scudo - Apparato vulcanico formato dalla sovrapposizione di colate di lava estremamente fluida. L'inclinazione dei fianchi è dell'ordine dei 2-4°.




glossario di termini geologici, vulcanologici e sismologici
a cura di R. Scandone, L. Giacomelli del Dipartimento di Fisica "E. Amaldi", Università Roma Tre

© R. Scandone, L. Giacomelli 1997-2004 - tutti i diritti riservati

Google
 
Web glossari.it